Menu Chiudi

12 Grandi errori di manicure che probabilmente stai facendo

Fare la manicure può sembrare abbastanza innocuo, ma ci sono alcune tecniche chiave che, se fatte in modo sbagliato, possono non solo rovinare l’intero lavoro di pittura ma anche rischiare la tua salute (tagliare le cuticole ti dice qualcosa?). Abbiamo chiesto a Simcha Whitehill, a.k.a. Miss Pop, una delle migliori nail artist del settore, di darci i suoi consigli da insider su quali consigli di smalto specifici seguire e quali evitare completamente. Continuate a leggere per scoprire una dozzina di errori di smalto spesso trascurati e come correggerli, subito.

__ Errore n. 1: Non usare una base. __

Molte persone pensano che una base non sia necessaria o preferiscono usare un solo prodotto sia per la base che per il trasparente. No bueno! Il fatto è che puoi prolungare l’usura della tua manicure di almeno un paio di giorni semplicemente aggiungendo quel primo strato adeguato. “È come il primer per il fondotinta”, dice Miss Pop. “La tua unghia naturale ha degli oli che impediscono allo smalto di aderire bene. È necessario sigillare gli oli prima con una base prima di applicare il colore”. Lei raccomanda il Deborah Lippmann Gel Lab Base Coat. “È una spesa eccessiva, ma mi dura dai 10 ai 12 giorni, e io lavoro con le mani”, spiega. Altre scelte: CND Stickey Base Coat e Orly Bonder Rubberized Basecoat. “Inoltre, il topcoat come base non funziona perché è più spesso, ci vuole più tempo per asciugare, e non ha le proprietà che ha una base per bloccare correttamente gli oli delle unghie naturali”, aggiunge.

Vedi di più

Errore n. 2: tagliare le cuticole. “È un rischio per la salute perché in pratica ti stai facendo dei tagli aperti sulle dita, che hanno un enorme potenziale di infezione”, spiega. “Inoltre, quando si tagliano le cuticole, queste diventano gelatinose e si sfaldano quando ricrescono, il che non è mai bello”. Se sei una a cui piace tagliare per motivi estetici, Miss Pop consiglia di continuare a spingerle indietro. “Puoi essere aggressiva anche in questo, e farlo una volta alla settimana”, conferma. “Basta usare del solvente per cuticole o un ammorbidente e spingerle indietro con un bastoncino d’arancia, che forma una barriera liscia. Se non hai il solvente per cuticole, usa il bastoncino d’arancia dopo la doccia quando la tua pelle è già ammorbidita. Ma è normale che il tuo corpo abbia le cuticole, quindi per favore mantienile intatte!”

Errore n. 3: non lavare i tuoi strumenti.

Lavare gli strumenti – compresi tagliacapelli, lime, tamponi e bastoncini arancioni – regolarmente con acqua e sapone è un must per prevenire la contaminazione. “Non mettere mai i tuoi attrezzi in un sacchetto sigillato, perché permette solo ai batteri di infettarsi”, avverte Miss Pop. “Ogni volta che usi i tuoi strumenti, igienizzali con sapone antibatterico o Barbicide.

Errore n. 4: usare le poltrone a getto.

Sedere su una poltrona da massaggio mentre ti fai una pedicure può essere estremamente rilassante, ma quelle vaschette a getto che vengono sempre fornite con quei sedili rilassanti sono pericolose. “Non si possono pulire bene i getti, quindi i batteri possono raccogliersi lì dentro molto facilmente”, avverte Miss Pop. Ergo, getti sporchi significano acqua sporca! E quei germi possono corrompere gravemente la salute dei vostri piedi. “Quando fai la pedicure, scegli sempre la classica bacinella.”

Escorretto n. 5: usare i cotton fioc per pulire i tuoi errori.

È fin troppo facile che i cotton fioc di un cotton fioc si impiglino nello smalto e rovinino la tua manicure. “I cotton fioc sono un incubo”, dice Miss Pop. Invece, consiglia di usare un vecchio pennello da trucco per ritocchi più precisi. “Se si ottiene un po’ di vernice sulla pelle intorno all’unghia, non è una grande tragedia”, dice. “Basta immergere un pennello da trucco piatto nel solvente per unghie e pulire immediatamente la sbavatura mentre la vernice è ancora umida, così è più facile da rimuovere. Mi piacciono anche i pennelli a testa piatta che si possono trovare in un negozio di forniture artistiche. Altrimenti, puoi sempre spingere via lo smalto quando sei sotto la doccia.”

Errore n. 6: Applicare spessi strati di vernice.

Generosi pittori, fate attenzione: Applicare lo smalto è un modo infallibile per ottenere sbavature e scalfitture nel vostro lavoro, poiché ci vuole molto più tempo perché la vernice si asciughi. “È sempre meglio applicare tre o quattro mani sottili di smalto che due mani spesse e gommose”, conferma Miss Pop. “Usando mani sottili, la vernice si asciuga più velocemente. Il polacco non è formulato per asciugarsi bene quando lo strato è troppo spesso”. D’altra parte, questa regola può piegarsi un po’ quando si tratta di finiture. “Gli smalti sono più indulgenti quando vengono applicati spessi e di solito non impiegano troppo tempo ad asciugare, non importa cosa, ma gli strati pesanti possono ancora rendere gli smalti molto spumeggianti”, dice. “Deve avere qualcosa a che fare con il pigmento negli smalti colorati che li rende più lunghi da asciugare.”

Escorretto n. 7: Scuotere la bottiglia dello smalto

A proposito di bolle: è quello che succede quando si agita la bottiglia. “Intrappola l’aria all’interno, che crea quelle piccole tasche”, spiega Miss Pop. “Le bolle si possono formare anche quando si spinge il pennello nella bottiglia, quindi non pompare mai il pennello dentro e fuori dal collo. Fai sempre rotolare il flacone tra le mani come se stessi srotolando della pasta da gioco.”

Errore n. 8: dipingere le unghie in una zona calda o umida.

Dico sempre: “Mai farsi le unghie durante un temporale”, dice Miss Pop. “Deve essere asciutto quando ti fai le unghie, perché troppo calore o umidità impediscono anche allo smalto stesso di asciugarsi”. Invece, applica sempre lo smalto in un luogo arido e fresco.

Errore n. 9: Usare prodotti ad asciugatura rapida.

Anche se gli smalti e gli spray ad asciugatura rapida fanno asciugare velocemente la vernice, fanno anche asciugare più velocemente le tue unghie naturali. “Se vuoi delle unghie sane, non dovresti usare nessun prodotto che contenga acetone oltre al solvente per unghie, perché fa sì che le unghie si scheggino, si sbuccino, si sfaldino e si rompano”, avverte Miss Pop. Se hai difficoltà ad aspettare che lo smalto si asciughi, suggerisce invece di usare un olio per cuticole. “Se batti qualcosa quando hai l’olio per cuticole sulle unghie, l’olio agisce come una barriera, e l’oggetto in questione scivolerà via dall’unghia invece di intaccare lo smalto. E una volta che l’olio per cuticole affonda nella pelle, saprai che le tue unghie sono asciutte”. I suoi oli per cuticole preferiti sono CND Solar Oil e Essie Apricot Cuticle Oil, “perché sono più sottili e assorbenti di altri.”

Escorretto No. 10: Limare le unghie con un movimento avanti e indietro.

“Proprio come i peli dell’archetto di un violino si strappano e si confondono nel tempo quando lo si muove avanti e indietro, la stessa cosa succede con le unghie”, dice Miss Pop. “Quel movimento provoca piccole lacerazioni e spaccature nell’unghia che possono trasformarsi in vere e proprie crepe e fessure nel tempo”. Invece, raccomanda di limare l’unghia in una sola direzione. “Ammetto che è un processo più lento, ma devi solo essere più deliberato e risoluto con ogni colpo. Prometto che questo darà all’unghia una finitura più liscia e raffinata.”

Escorretto n. 11: Asciugare le unghie sotto le luci UV.

Come le luci UV possono causare danni al resto del corpo, anche le lampadine viola possono invecchiare le mani! Invece, per asciugare, ricordate il trucco dell’olio per cuticole? (Vedi l’errore n. 9.) “Altrimenti, questi asciugatori UV di solito hanno una ventola collegata, quindi usa quella invece delle luci se hai tempo di sederti”, offre Miss Pop.

Escorretto n. 12: lavare i piatti e i capelli.

“L’acqua calda è il nemico naturale dello smalto! “Solleva la vernice dalle unghie e la fa scheggiare, quindi aspetta almeno sei ore prima di immergere le mani nell’acqua calda”. Suggerisce di indossare sempre i guanti quando si fanno lavori di strofinamento pesanti come lavare i piatti e lavare i capelli con acqua a media temperatura invece di un getto bollente. “

Link correlati:

– 12 usi di bellezza inaspettati per l’olio d’oliva

– Come proteggere dal sole i capelli per evitare danni

– Diventa luminoso per il weekend del Memorial Day: 4 consigli per l’autoabbronzante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *