Menu Chiudi

6 consigli per iniziare a creare contenuti su Tumblr

Ci sono così tante piattaforme sociali che ci si aspetta che un marketer stia in cima – come Facebook, Twitter, Google+, Pinterest, e anche Foursquare e Instagram – che può essere difficile giustificare l’aggiunta di un’altra al mix. Ma aspettate! Tumblr è una piattaforma unica che incoraggia il tuo pubblico a impegnarsi con te, e tu con loro. Può essere un grande strumento per la creazione di contenuti B2C – se hai il giusto target demografico. E non è poi così difficile mantenere un Tumblr aggiornato e interessante.

Ma prima, cos’è Tumblr?

Tumblr è una piattaforma di micro-blogging lanciata nel 2007. I suoi utenti hanno creato oltre 44 miliardi di post totali tra circa 98 milioni di blog, secondo il servizio. Una delle caratteristiche principali di Tumblr è la funzione “reblog”, che permette agli utenti di copiare un pezzo di contenuto sul proprio blog e condividerlo con i propri seguaci (simile alla funzione “repin” di Pinterest). Gli utenti possono mettere un “mi piace” a un post, reblogarlo, o reblogarlo con il proprio commento.

Aspetta – reblog? Significa duplicare il contenuto?

Sì, Tumblr è stato creato interamente intorno all’idea del contenuto duplicato, un fatto che ha portato alla sua massiccia popolarità, oltre a fargli perdere potere di ranking su Google in passato – prima della sua adozione dei tag “nofollow” sui link. I link da Tumblr al tuo sito web non passeranno potere di ranking, ma se hai il tuo link attaccato a un post di tendenza, ti porterà sicuramente traffico.

Tumblr ha trovato il suo posto nell’arena sociale come un social network principalmente incentrato sulle immagini. È improbabile che tu veda grandi pezzi di testo guadagnare trazione su Tumblr – non è così che funziona. Ma il vantaggio di questo è che non c’è bisogno di preoccuparsi di duplicare i contenuti; basta attenersi a immagini, video e brevi frammenti di testo occasionali che racchiudono forza e potenza.

Una volta che ci si adatta a questo nuovo formato, Tumblr può essere un potente strumento di creazione di contenuti (e di content curation) che aumenta il coinvolgimento, il traffico del sito web e i lead inbound.

Ecco sei consigli che ti aiuteranno a iniziare a fare content marketing su Tumblr.

Personalizza l’aspetto

La tua pagina Tumblr è un’estensione del tuo brand, quindi deve essere impostata con la stessa cura con cui si imposta qualsiasi altro avamposto sociale – cioè, in modo che il suo look, la sua atmosfera e il suo messaggio siano coerenti e in linea con la strategia e gli obiettivi generali del tuo marchio. Anche se non sei un esperto di design, le pagine di Tumblr possono essere facilmente personalizzate utilizzando temi gratuiti e premium. Ma se hai un designer o un professionista dell’esperienza utente a tua disposizione, puoi anche implementare codici HTML e CSS personalizzati.

Marchi come Kate Spade, IBM e il centro comunitario 92nd Street Y di New York hanno tutti personalizzato i loro temi di Tumblr per allinearsi al messaggio generale del loro marchio. Per esempio, la landing page di Kate Spade mostra 14 post in una volta sola, assomigliando molto a un collage di immagini Polaroid, mentre il 92nd Street Y ha preso una strada molto più semplice, mostrando solo un piccolo logo e un singolo post nella parte superiore della sua pagina.

Scegli una comunità di riferimento, e attieniti ad essa

Tumblr è tutto su piccole comunità di nicchia molto unite. Per iniziare, è meglio scegliere uno o due argomenti specifici relativi al tuo marchio e creare tutti i tuoi contenuti intorno al tema proposto. Concentrarsi su alcuni argomenti rilevanti per il marchio aiuterà il tuo marchio a connettersi con il pubblico che è specificamente interessato agli argomenti che hai scelto di associare ai tuoi prodotti o servizi.

Per connetterti con le comunità di Tumblr impegnate, assicurati sempre di taggare i tuoi post con alcuni argomenti rilevanti. Per esempio, un’azienda SEO probabilmente taggherà i suoi post su Tumblr con “SEO” e possibilmente “design”, dal momento che è relazionabile al marchio, oltre ad essere un argomento top di Tumblr.

Esplorare i tag popolari di Tumblr è un ottimo modo per indagare le nuove tendenze emergenti che stanno catturando l’attenzione sulla rete. Ma, come regola generale, il tag “LOL” per i contenuti umoristici è sempre in cima alla lista, così come i contenuti relativi a moda, arte e media. Quindi, se crei contenuti che aiutano ad associare il tuo brand con uno di questi tag, puoi dare alla tua pagina Tumblr un netto vantaggio.

Potresti anche dare un’occhiata alle pagine Tumblr dei tuoi concorrenti per vedere quali tipi di tag stanno usando, così come i tipi di contenuti che stanno pubblicando – e come stanno performando.

Quando sei pronto ad andare più a fondo nella strategia Tumblr, puoi cercare i blog Tumblr per settore utilizzando le directory Tumblr dedicate, come questa di Higher Ed Social Media. La ricerca in questa lista rivelerà gli account Tumblr relativi all’industria dell’istruzione di università, college online e vari dipartimenti universitari.

Racconta una storia informale attraverso le immagini

I post più rebloggati su Tumblr sono quelli che evocano emozioni. Ma tendono anche ad essere informali. Pensa a un tema o a una storia rilevante per il tuo marchio che puoi raccontare attraverso i contenuti che crei e pubblichi su Tumblr. A causa della flessibilità che il canale offre, le tue storie possono attenersi ad un tema corrente, o puoi cambiarle di giorno in giorno, di settimana in settimana, o anche su base mensile. Variando le tue storie, puoi aumentare la probabilità che il tuo contenuto sia trovato da un nuovo pubblico – o mantenere l’interesse del pubblico esistente fresco e impegnato.

Per esempio, Target utilizza Tumblr per promuovere le sue linee di prodotti di moda e bellezza. Uno dei suoi temi principali è “It’s Time”. L’azienda usa costantemente questo tema generale per mostrare diversi abiti e accessori, ma per rendere i post più unici, varia la tagline “It’s Time” che usa per i diversi look – ad esempio, “It’s Time for Lovely Lace” o “It’s Time for Pretty Pastels”. Ogni post include una foto del look, la tagline, una breve didascalia descrittiva e i link per acquistare ogni articolo.

Fai il tuo marchio

Un consiglio per aumentare il traffico di riferimento dai tuoi post su Tumblr è quello di filigranarli con i link alla tua pagina Tumblr e al tuo sito web. In questo modo, se gli utenti non si sono ancora iscritti alla tua pagina Tumblr, ma hanno trovato il tuo post mentre esploravano altre pagine Tumblr, o attraverso il news feed, possono comunque cliccare sui link del tuo post originale.

Il Village Voice filigrana i suoi post includendo una forte immagine e un link al contenuto effettivo sul suo sito web. In questo modo, ogni volta che la storia viene rebloggata, i lettori possono cliccare sul link per saperne di più sul visual.

Pubblica più volte al giorno

Proprio come Twitter, Tumblr è un ambiente veloce. È perfettamente accettabile postare più di una volta al giorno, a patto che il tuo contenuto sia rilevante e significativo. Tuttavia, a differenza di Twitter, il ciclo di vita del contenuto è molto meno limitato: L’impegno su Tumblr può crescere nel tempo, man mano che i post si fanno strada attraverso le varie comunità online del sito. Quindi, se i tuoi contenuti sono etichettati correttamente, i tuoi post possono continuare a ricevere “mi piace”, commenti e reblog per giorni, settimane e persino mesi dopo che li hai condivisi.

Dai un’occhiata ai post più lunghi

Come ho detto prima, Tumblr non è lo sbocco migliore per i post di lunga forma, poiché il successo dei contenuti sulla piattaforma si basa molto sulle immagini e su brevi frammenti di testo. Tuttavia, è possibile creare post su Tumblr per promuovere o dare un’anteprima dei contenuti che ospiterete su altri canali, come il vostro sito web o il vostro blog. Per fare questo, seleziona l’aspetto più interessante del tuo blog o dell’articolo di notizie da usare come post su Tumblr, includi un link al blog o al sito web corrispondente e pubblicalo sulla tua pagina Tumblr.

Nell’esempio qui sotto, l’Huffington Post ha usato una cattura dello schermo con una breve didascalia per incoraggiare i lettori ad accedere all’articolo completo sul sito dell’Huffington Post. The headline is intriguing and might convince Tumblr users to click through for a longer version of the post, driving traffic to huffingtonpost.com.

Need a little more inspiration?

If you’re still unsure if Tumblr is right for your brand, or if you need a little inspiration, here are five additional brands that are successfully using Tumblr for content marketing. Take a look at their pages, and see if you can identify the themes, stories, and tactics they use to create branded content on their pages.

  • Coca-Cola
  • Disney
  • The Standard Hotel
  • ModCloth
  • Whole Foods

For more examples of how brands are creating content on the latest social media channels, read CMI’s Ultimate eBook: 100 Content Marketing Examples.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *