Menu Chiudi

Confermato: I dolcificanti artificiali fanno ingrassare

I dolcificanti artificiali possono sembrare una buona idea in teoria – sono praticamente privi di calorie e contengono zero grammi di zucchero, permettendoti di gustare qualcosa di dolce senza sensi di colpa o aumento di peso. In pratica, non così tanto.

Una recente revisione del Canadian Medical Association Journal di 37 studi, che ha analizzato le abitudini di quasi 406.000 persone, ha scoperto che i dolcificanti non nutritivi come aspartame, sucralosio e stevioside in realtà non supportano la gestione del peso e possono essere associati all’aumento di peso e al rischio cardiometabolico se consumati regolarmente. Infatti, il numero di consumatori regolari di questa roba è così alto che uno studio del 2017 pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics ha scoperto che il 25 per cento dei bambini e circa il 41 per cento degli adulti ha riferito di aver aggiunto dolcificanti a basso contenuto calorico alla loro dieta.

“Eravamo davvero interessati alla persona comune che consuma questi prodotti non per perdere peso, ma perché pensa che sia la scelta più sana, per molti anni di seguito”, ha spiegato Meghan Azad, autore principale della revisione e ricercatore dell’Università di Manitoba. Secondo le informazioni che abbiamo attualmente a portata di mano, “non c’è un chiaro beneficio per la perdita di peso, e c’è una potenziale associazione con un aumento di peso, diabete e altri esiti cardiovascolari negativi.”

Per andare sul sicuro, limitare l’uso di dolcificanti – con l’obiettivo finale di tagliare completamente gli zuccheri aggiunti – è la cosa migliore. Infatti, la ricerca nella Dieta Zero Zuccheri dimostra che rinunciare alla roba dolce scioglierà il grasso, ti aiuterà a controllare l’appetito, ad appiattire la pancia, a ridurre il rischio di diabete, a rafforzare i muscoli e persino a dare al tuo corpo l’energia che gli manca. Un buon punto di partenza? Aprite il libro, smettete di spruzzare Splenda nel vostro caffè mattutino e smettete di comprare questi 14 cibi “salutari” peggiori di una ciambella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *