Menu Chiudi

Contraccezione intrauterina: perforazione uterina-informazioni aggiornate sui fattori di rischio

Prima di inserire un sistema intrauterino (IUS) o un dispositivo intrauterino (IUD), informare le donne che la perforazione si verifica in meno di 1 su 1.000 donne e che i sintomi includono:

  • forte dolore pelvico dopo l’inserimento (peggio dei crampi mestruali)
  • dolore o sanguinamento pesante dopo l’inserimento che continua per più di qualche settimana
  • improvvisi cambiamenti nel periodo
  • dolore durante il sesso
  • non essere in grado di sentire i fili

Spiegare alle donne come controllare i loro fili e dire loro di tornare per un check-se non li sentono (specialmente se hanno anche un dolore significativo). La perforazione parziale può essere avvenuta anche se i fili possono ancora essere visti; considerare questo se c’è un forte dolore dopo l’inserimento.

La contraccezione intrauterina include IUS a rilascio di levonorgestrel e IUD di rame.

Gli IUS sono autorizzati per diverse condizioni ginecologiche, tra cui:

  • contraccezione a lungo termine (Jaydess, Levosert, Mirena)
  • sanguinamento mestruale abbondante (Levosert, Mirena)
  • protezione dall’iperplasia endometriale durante la terapia estrogenica sostitutiva (Mirena)

Gli IUD sono usati per la contraccezione a lungo termine.

L’uso della contraccezione intrauterina può raramente provocare una perforazione uterina. La perforazione si verifica più spesso durante l’inserimento, ma potrebbe non essere rilevata fino a qualche tempo dopo. Abbiamo ricevuto 114 segnalazioni di cartellino giallo di perforazione uterina e 22 segnalazioni di dispositivi che si sono incastrati nell’utero, nella cervice o in altri tessuti locali in associazione all’uso di IUS a rilascio di levonorgestrel fino al 12 febbraio 2015.

Studio EURAS-IUD

Lo studio europeo di sorveglianza attiva dei dispositivi intrauterini (EURAS-IUD) era uno studio osservazionale che ha esaminato il rischio di perforazione uterina con la contraccezione intrauterina. The study followed 43,078 women who used levonorgestrel-releasing IUSs and 18,370 women who used copper IUDs.

Results

The risk of perforation was increased in the following instances (see table):

  • in women who were lactating (compared with women not lactating) at the time of insertion
  • when the IUS or IUD was inserted up to 36 weeks (compared with more than 36 weeks) after giving birth

These risk factors were independent of the type of intrauterine contraception inserted.

Table: Incidence of perforation per 1,000 insertions for the entire study cohort (IUS and IUD), stratified by lactation and time since delivery at insertion

Lactating at time of insertion Not lactating at time of insertion
Insertion ≤36 weeks after delivery 5.6 (95% CI 3.9-7.9; n=6047 insertions) 1.7 (95% CI 0.8-3.1; n=5927 insertions)
Insertion >36 weeks after delivery 1.6 (95% CI 0.0-9.1; n=608 insertions) 0.7 (95% CI 0.5-1.1; n=41,910 insertions)

CI: confidence interval, IUS: levonorgestrel-releasing intrauterine system, IUD: copper intrauterine device, n: number

Benefits still outweigh the risk

The benefits of intrauterine contraception still strongly outweigh the rare risk of perforation for most women, including those who are lactating or have recently given birth. Therefore we have not put in place any new restrictions on use of intrauterine contraception based on the study findings. I riassunti delle caratteristiche del prodotto e i foglietti informativi per i pazienti sono stati aggiornati con le informazioni contenute in questo articolo.

Altre informazioni

Lettera inviata agli operatori sanitari nel giugno 2015

Citazione articolo: Drug Safety Update volume 8 numero 11 giugno 2015: 3.

  1. Heinemann K e altri. ‘Rischio di perforazione uterina con levonorgestrel-releasing e dispositivi intrauterini di rame nel European Active Surveillance Study on Intrauterine Devices’ Contraception 2015: Volume 91, Issue 4, pagine 274-279 (visto il 25 giugno 2015)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *