Menu Chiudi

Ero dipendente dal pane – Ecco cosa è successo quando ho smesso di mangiarlo per 1 mese

Foto dell'autore di Jenny Sugar

Ma alla fine della prima settimana, è iniziato un cambiamento. Mi sentivo benissimo! Avevo zero gonfiore e tanta energia. Non avevo il solito cervello annebbiato che succedeva dopo ogni pasto, e le mie voglie hanno sorprendentemente cominciato a diminuire.

Così ho continuato. Una volta finite quelle due settimane, mi sono impegnato a continuare per quattro settimane senza pane. Questo includeva quelli che chiamavo “cibi scatenanti”, come altri carboidrati raffinati come prodotti da forno, cereali, barrette di granola e pasta, ma anche cereali integrali, popcorn, pretzel e tortillas. Sapevo che se avessi avuto successo, avrei dovuto eliminare tutte le cose simili al pane o avrei voluto mangiarle tutte.

Guarda questo!

Class FitSugar

Per essere chiari, questa non era una dieta senza carboidrati. Mangiavo ancora carboidrati complessi come fagioli, patate dolci e patate normali, ma non cereali interi. E ho mangiato tonnellate di frutta! Un giorno ho persino mangiato due pesche succose, un avocado e una pinta di fragole appena colte in una sola seduta – erano perfettamente mature e non ho potuto resistere. E non potevo credere a quanto fosse piatta la mia pancia.

Dopo la fine delle quattro settimane, ho festeggiato come una completa idiota con un panino alla cannella di una nuova pasticceria vegana locale, un panino con hummus e bagel, troppo pane challah fatto in casa e pasta al pesto di avocado. Mi sono sentita più miserabile di quanto pensassi, sperimentando il peggior gonfiore e il cervello confuso che abbia mai avuto. È stato un giorno triste. Quel giorno la mia relazione con il pane finì. Perché sapevo in cuor mio che mangiare quei cibi mi fa sentire davvero uno schifo. Perché, per me, una volta che inizio a mangiarli, non voglio più smettere!

Questo piccolo esperimento di un mese, per quanto difficile, mi ha cambiato la vita. La mia dieta è molto più pulita ora, e anche se occasionalmente mangio farina d’avena, un burrito di fagioli neri, curry con riso al cocco, frittelle e pane proteico alla banana fatto in casa, ho davvero ridotto questi cibi. E questo non mi rende triste. Invece di pensare a tutti i cibi che non dovrei avere e che mi fanno sentire di merda, celebro tutti i cibi che posso avere e che mi fanno sentire vibrante, forte e sano.

Ecco alcune ricette che mi hanno aiutato ad abbracciare questa dieta senza pane. Se ho voglia di:

  • Pizza: crosta di cavolfiore vegan
  • Brownies: brownies con tre ingredienti
  • Pita o focaccia: socca
  • Riso e fagioli: riso e fagioli al cavolfiore
  • Cookies: palline di impasto per biscotti al cioccolato
  • Farina d’avena: “farina d’avena” di cavolfiore
  • Barrette di granola: DIY pumpkin pie Larabars
  • Pasta: fettuccine di carote con funghi e peperoni rossi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *