Menu Chiudi

Global Food Safety Initiative

Nella GFSI, il benchmarking è una “procedura attraverso la quale uno schema relativo alla sicurezza alimentare viene confrontato con il documento guida GFSI”.

Nel 2000, la sicurezza alimentare era una questione prioritaria per le aziende a causa di diversi richiami di alto profilo, quarantene e pubblicità negativa sull’industria alimentare. C’era anche una grande stanchezza da audit nell’industria, dato che i dettaglianti eseguivano essi stessi ispezioni o audit o chiedevano a terzi di farlo per loro conto. Questi venivano spesso eseguiti contro schemi di sicurezza alimentare privi di certificazione e accreditamento internazionale, con risultati di audit incomparabili.

I CEO di aziende globali si sono riuniti al Consumer Goods Forum (CIES all’epoca) e hanno concordato che la fiducia dei consumatori doveva essere rafforzata e mantenuta attraverso una catena di approvvigionamento più sicura. GFSI è stato creato per raggiungere questo obiettivo attraverso l’armonizzazione degli standard di sicurezza alimentare che avrebbe aiutato a ridurre la duplicazione dei controlli in tutta la catena di approvvigionamento. All’epoca, non esisteva uno schema esistente che potesse essere qualificato come “globale” e che potesse essere adottato da tutti. GFSI ha quindi scelto di seguire la strada del benchmarking, sviluppando un modello che determina l’equivalenza tra gli schemi di sicurezza alimentare esistenti, pur lasciando flessibilità e scelta sul mercato.

Questo modello di benchmarking si basa sul GFSI Guidance Document, un documento multi-stakeholder che è stato redatto con il contributo di esperti di sicurezza alimentare di tutto il mondo, e definisce il processo con cui gli schemi di sicurezza alimentare possono ottenere il riconoscimento da parte di GFSI e fornisce una guida a questi schemi. GFSI guida il miglioramento continuo attraverso il documento guida, che viene aggiornato regolarmente con il contributo dell’industria globale per garantire che i requisiti degli schemi di gestione della sicurezza alimentare siano solidi. GFSI non intraprende alcuna attività di certificazione o accreditamento.

Gli obiettivi del GFSI sono:

  • Ridurre i rischi per la sicurezza alimentare fornendo l’equivalenza e la convergenza tra sistemi efficaci di gestione della sicurezza alimentare
  • Gestire i costi nel sistema alimentare globale eliminando la ridondanza e migliorando l’efficienza operativa
  • Sviluppare le competenze e lo sviluppo delle capacità nella sicurezza alimentare per creare sistemi alimentari globali coerenti ed efficaci
  • Fornire una piattaforma unica di stakeholder internazionali per la collaborazione, lo scambio di conoscenze e il networking

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *