Menu Chiudi

Gufo alpino

Gufo alpino

Gufo alpino – Micrathene whitneyi

Descrizione

Il più piccolo gufo del Nord America è il gufo alpino. È alto solo circa sei pollici quando è completamente cresciuto. L’apertura alare per questo piccolo gufo è di circa 14 pollici di larghezza. Infatti, quando è completamente cresciuto sono spesso scambiati dagli osservatori come giovani gufi. Le piume su di esso sono molto gonfie dandogli un aspetto gonfio. La colorazione generale è un marrone chiaro, ma con motivi marrone più scuro sulla zona del ventre.

Il Gufo Elfo presenta anche aree bianche sopra le sopracciglia. Questo è un look unico insieme agli occhi gialli che ha. La testa è molto rotonda e non ci sono orecchie visibili. Il becco è una sfumatura tra il verde e il giallo, quindi l’aspetto complessivo di questo gufo è molto unico.

Distribuzione

Questa particolare specie di gufo si trova a suo agio nel caldo terreno desertico. Queste aree sono coperte da cactus. La loro altitudine varia da 2.000 piedi a 7.000 piedi. Tuttavia, alcuni di loro si trovano in regioni boschive. Ciò che è interessante è che non risiedono da nessuna parte intorno agli alberi di pino.

Il Gufo Elfo può essere trovato a fare la sua casa in una varietà di habitat. Tra questi ci sono catene montuose, canyon e burroni. Alcune aree in cui vivono includono Arizona, New Mexico, Texas e California. Migrano principalmente in Messico durante i mesi invernali.

Quello che si sa però è che hanno bisogno di acqua. Spesso trovano queste aree desertiche che hanno anche un po’ d’acqua intorno a loro. Il Nevada è uno di questi luoghi dove ora ci sono più gufi elfi che mai.

Caratteristiche dei gufi elfi

Gufo elfo – Micrathene whitneyi / Foto scattata da: BBODO

Comportamento

I suoni dell’allocco sono molto acuti. Offrono suoni simili a fischi e squittii. Sono molto bravi a nascondersi in piena vista. Quando un Gufo Elfo avverte il pericolo cercherà di mimetizzare il suo corpo contro un albero in varie posizioni. Spesso ha molto successo nel raffigurarsi come un ramo spezzato. Se questo non ha successo, allora prenderà il volo, perché il combattimento non è nella sua natura.

Dieta / Alimentazione

Il Gufo Elfo ha un sacco di diversi tipi di alimenti che consuma. Insetti e scorpioni ne costituiscono la maggior parte. Sono anche noti per mangiare piccoli uccelli e lucertole. Mangiano principalmente invertebrati tra cui grilli, falene, millepiedi e persino coleotteri. Non sembrano essere infastiditi dal fatto che gli scorpioni o i centopiedi possano pungerli.
Mentre il Gufo Elfo può vedere bene al buio, non ha la visione notturna completa come fanno molte altre specie di gufi. Perciò si affidano al loro udito più che alla vista quando si tratta di trovare le loro prede. Hanno l’elemento della sorpresa dalla loro parte, quindi di solito hanno la preda sotto controllo prima che abbia il tempo di reagire.

Riproduzione

Il nido solo da 15 a 35 piedi da terra quindi sono spesso più vulnerabili ai predatori rispetto ad altre specie di gufi. Le femmine depongono da 2 a 4 uova alla volta. Il periodo di incubazione è di circa 24 giorni. I piccoli rimangono nel nido solo per circa 30 giorni dopo la nascita.

La durata della vita del Gufo Elfo è molto breve rispetto ad altre specie. In natura possono vivere da 3 a 6 anni. Vivono più a lungo in cattività con una media di circa 6 a 10 anni. A causa delle loro piccole dimensioni però questi gufi si trovano spesso come pasto per vari predatori. Tra questi ci sono vari grandi gatti, serpenti e anche altre specie di gufi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *