Menu Chiudi

L’essenziale del rum Mount Gay Barbados

Si possono classificare i rum in decine di modi diversi, tenendo conto delle diverse tonalità, del tempo di invecchiamento e del tipo di botte in cui sono stati invecchiati. Per i nostri scopi, però, una visione più semplice li suddivide in tre categorie: chiari, scuri e speziati, con una gradazione alcolica che va dal 20% al 75%.

I rum più scuri sono generalmente più pesanti e contengono un forte sapore di melassa con un periodo di fermentazione più lento che permette il pieno sviluppo del sapore; i rum più chiari sono entrati in scena un secolo dopo, impiegando lievito coltivato nel processo di fermentazione che porta a un prodotto più secco. Invecchiati per periodi più brevi, i rum leggeri hanno un colore più chiaro e un sapore meno corposo.

Infine, i rum speziati aggiungono aromi come cannella, rosmarino, chiodi di garofano, noce moscata e cardamomo per incorporare un tocco in più al loro gusto. Queste spezie sono di solito aggiunte ai rum scuri, ma possono essere aggiunte ai rum leggeri insieme ad un po’ di caramello per un sapore di spezie dolci.

La storia del rum Mount Gay

Sarebbe impossibile immergersi nella storia del rum senza menzionare la Mount Gay Distillery, la più antica distilleria di rum del mondo, fondata nel 1703. Quella piccola distilleria è cresciuta – scavando un pozzo, piantando campi di canna da zucchero, ed espandendosi verso un futuro più grande – sotto la guida di Sir John Gay Alleyne.

“Due importanti atti del 1654 e del 1703 affermano che il rum veniva già prodotto in queste date nella nostra tenuta di Mount Gay, rendendo Mount Gay la più antica distilleria di rum in funzione”, spiega Trudiann Branker, Master Blender di Mount Gay Rum.

Mount Gay è orgoglioso del suo patrimonio e della sua ricca storia che si estende attraverso i secoli e si manifesta in ogni miscela. Oggi, Mount Gay si trova in cima a quattro miscele principali: Eclipse, Black Barrel, XO e 1703 Master Select. Ognuna di queste miscele è immersa nella storia del Mount Gay, e ognuna è fatta con proprietà uniche del Mount Gay e dell’isola di Barbados.

“Facciamo leva su oltre 300 anni di eredità e competenza.per offrire rum ricchi e saporiti”, spiega Branker. “Mount Gay è come un single malt all’interno del rum, prodotto completamente a Barbados dalla fermentazione all’imbottigliamento. Selezioniamo solo la migliore canna da zucchero di Barbados e dei Caraibi e seguiamo la fermentazione all’aperto in botti di legno utilizzando acqua filtrata dal corallo dal nostro pozzo originale e lieviti proprietari per la ricchezza aromatica.”

Terroir

Barbados si distingue nei Caraibi come unica isola basata sul corallo che, a sua volta, permette di produrre alcune delle acque più pure del mondo. Utilizzando il proprio pozzo privato, Mount Gay attinge quest’acqua per alimentare il suo processo di produzione. La melassa locale di Barbados tende ad avere un contenuto di zucchero più alto che porta a una migliore resa del sapore.

“Il terroir di Barbados è ineguagliabile e ha un’influenza significativa sul rum Mount Gay”, ammette Branker. “Per cominciare, Barbados è l’unica isola corallina dei Caraibi, che produce alcune delle acque più pure del mondo. Nel nostro processo di produzione attingiamo l’acqua dal nostro pozzo privato nella nostra tenuta.”

“Il rum Mount Gay ha questo gusto distinto, diverso da qualsiasi altro rum delle isole”, dice Taylor Rae, barista al Ghost Donkey di NYC e vincitore nazionale USA: MGR Taste of Summer Comp. “A causa della sua storia come primo rum originale, si può davvero assaporare quella maestria nella bottiglia. Mount Gay si differenzia dagli altri rum isolani perché tutto ciò che si trova all’interno della bottiglia è intrinsecamente bajan. L’acqua filtrata dal corallo che usano per fare il rum è raccolta sull’isola, il lievito naturale all’aria aperta che interagisce con la brezza dell’isola. Infine, l’equilibrio perfetto che è la miscela di alambicchi a colonna e a colonna che è unica per Mount Gay.”

Mount Gay prende queste qualità barbadiane e fa un passo avanti usando una combinazione unica di alambicchi a colonna e a colonna di rame per creare una più ampia varietà di sapori. Gli alambicchi scozzesi McMillan Double Retort Copper Pot Stills producono rum dal sapore più pesante e più aderenti al palato, mentre un Traditional Column Still produce un gusto fruttato con note di butterscotch.

“La combinazione di ogni fase del processo rende il nostro rum davvero unico: dalla selezione della melassa di canna da zucchero alla fermentazione in botti di legno, la distillazione con alambicchi a colonna e a vapore, la maturazione in diversi tipi di botti di rovere e infine la competenza del nostro Master Blender durante il processo di miscelazione”, dice Raphaël Grisoni, Managing Director di Mount Gay. “Il profilo unico dei nostri rum deriva dalla miscela di rum a colonna e pot still e dal processo di invecchiamento in botti di Bourbon, Cognac e American Whiskey sotto l’influenza di un clima tropicale.”

Questi sapori forti sono al centro di ciò che distingue il rum dai suoi colleghi liquori scuri, e Mount Gay lavora costantemente per distinguersi ancora una volta dai suoi concorrenti rum.

“La fase di miscelazione è veramente un’arte”, rivela Branker. “Lavoro a stretto contatto con il team per selezionare accuratamente a mano ogni miscela che va nei nostri prodotti d’autore.”

Grisoni aggiunge che “ciò che è unico della Mount Gay è che siamo la distilleria di rum più antica del mondo e sfruttiamo oltre 300 anni di eredità e competenza. Mentre abbiamo perfezionato l’arte della produzione del rum, continuiamo a perfezionare il nostro prodotto e ad arricchire la tradizione del rum”. È importante notare che c’è una linea sottile tra scienza e artigianato quando si tratta di produrre i nostri prodotti premium a base di rum. La miscelazione è un vero e proprio mestiere, con un’alchimia di pratiche controllate e abili intuizioni.”

I sapori di Mount Gay

Mount Gay si distingue dai suoi fratelli rum più giovani dell’isola per la sua maestria. Essendo il più vecchio produttore di rum del settore, si sforza costantemente di porsi come il gold standard del rum. Anche se ha un profilo di sapore vario, si può scegliere il rum Mount Gay per le sue note complesse di cioccolato fondente, mandorla, banana matura e vaniglia fresca.

“Un altro modo in cui Barbados emerge nel rum è la melassa che viene prodotta a Barbados durante il processo di fermentazione. C’è un profilo più profondo di dolcezza che può essere assaggiato insieme ad altre melasse delle isole circostanti e la distinzione è evidente”, aggiunge Rae. “Mount Gay ha un finale burroso e rotondo che permette di goderlo sia da solo che in un cocktail. Mount Gay ha una ricca complessità con note di vaniglia profonda, quercia e caramello.”

La variazione nelle espressioni di Mount Gay fa appello ai palati più esigenti e a coloro che cercano sapore e ricchezza nei loro bicchieri.

Come gustare il rum

Ci sono una moltitudine di modi per bere rum e nessun modo sbagliato (beh, forse grog). È particolarmente facile da gustare in un cocktail e, come bevanda isolana, se ne possono trovare molti in forma di grande bevanda tiki. Ma la gamma di rum va ben oltre i drink da ombrellone sulla spiaggia e si spinge nel mondo degli highball, dei daiquiri e degli Old Fashioned.

Quando si tratta di sorseggiare il Mount Gay, al direttore generale Raphaël Grisoni piace rimanere semplice. “Mi piacciono i cocktail semplici e iconici come il classico rum sour fatto con Mount Gay Black Barrel: è il mio cocktail preferito”, dice Grisoni.

Per Branker, “Mount Gay XO e soda water è il mio drink preferito. Il Mount Gay è un grande ingrediente essenziale per diversi cocktail classici, così come un liquido che può essere sorseggiato liscio o con un grande cubetto di ghiaccio di acqua di cocco per far risaltare il vero sapore e le note. Per esempio, il Black Barrel è ottimo in un twist sul tradizionale Barbadian Rum Punch, e l’XO è perfetto per una rivisitazione dell’Old Fashioned.”

Tyler Caffall, il capo barista del NoMad Bar di New York City dice: “Nel nostro bar utilizziamo soprattutto le varietà Mount Gay Eclipse e Mount Gay Black Barrel. Mi piace come questi rum siano magri e speziati rispetto ad altri distillati di melassa. Oltre alle spezie da forno della quercia, amo le note di pepe, banana e zenzero che ottengo dall’Eclipse. Lo adoro assolutamente in un buck o in un mulo”.

Acquistando il gusto per il rum, tuttavia, ci si può trovare a propendere per miscele più leggere. Il Mount Gay e l’acqua tonica è una bevanda popolare sull’isola, e spesso un precursore per gustare bicchieri di rum liscio. Ghost Donkey’s Rae preferisce i cocktail che permettono al rum di essere il protagonista della bevanda. “Il Mount Gay and Tonic ha un perfetto equilibrio tra rinfrescante, amaro e dolce. Adoro qualsiasi variazione di un rum old fashioned, con amari di noce, sciroppo di demerara e XO.”

Anche Caffall è un devoto di questa bevanda molto popolare. “Sono anche un fervente partecipante della tendenza del Mount Gay & Tonic”, ammette Caffall. “Il Black Barrel, d’altra parte, porta una nota tostata di marshmallow alle bevande in cui lo usiamo. Mi piace sostituirlo con l’Agricole in un Mai-Tai durante l’inverno per una versione più accogliente di quel drink – scambia tutte le note verdi ed erbacee brillanti con cannella, chiodi di garofano, vaniglia e anice.”

Il rum si abbina anche con alcune opzioni di cibo veramente deliziose e specialmente con cibi piccanti, considerando il suo patrimonio caraibico. Il Mount Gay è veramente al suo meglio quando viene gustato con un piatto come i noodles speziati o completando le spezie da forno e il caramello in un Rum Bread Pudding.

“Ciò che cresce insieme va insieme!” dice Rae. “Tutte le cose caraibiche! Penso subito al budino di pane e a quanto Mount Gay sarebbe fantastico con le spezie da forno e il caramello che si userebbero in un Rum Bread Pudding.”

Caffall ha anche bei ricordi dell’abbinamento del rum Mount Gay con i noodles speziati da ubriaco con cavolo Napa e sesamo, da un tiki pop-up settimanale al Fort Defiance a Brooklyn. “Non riesco a pensare a niente che desideri di più in questo momento di quei noodles con un Planter’s Punch freddo fatto con Mount Gay.”

Per uno sguardo all’interno della Mount Gay Distillery con il Master Blender Trudiann Branker, guarda il video qui sotto:

Per maggiori informazioni sul rum Mount Gay, visita www.mountgayrum.com e segui il sito @mountgayrumUS.

Bere responsabilmente, 21+.

Le nostre migliori storie consegnate ogni giorno

  • stampa pagina
  • commenti
  • facebook icon
  • twitter icon
About

Spencer Lambert

Spencer loves IPA’s and corny 80s action movies, enjoyed at the same time if he can help it. He thinks of himself as a student of high-quality drinks and an expert on cheap ones. You can find him traversing New York City in search of the perfect beer+burger combo, a search that he hopes will last a lifetime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *