Menu Chiudi

Malattia che ha ucciso il creatore di Muppet in aumento, dicono i ricercatori

ATLANTA (AP) _ Il creatore di Muppets Jim Henson è morto di una grave polmonite causata da una complicazione rara da un batterio comune – ma non così rara come una volta.

La polmonite è iniziata con un’infezione da streptococco di gruppo A, che causa “un’ampia varietà di infezioni, ma la maggior parte sono infezioni lievi, come il mal di gola e l’impetigine”, ha detto il portavoce del Centers for Disease Control Chuck Fallis.

I ricercatori del CDC hanno avvertito a gennaio che le infezioni da streptococco di gruppo A “sono riemerse come un problema di salute pubblica”, ma l’agenzia di Atlanta ha detto che “i fattori che contribuiscono all’apparente aumento recente … non sono chiari”.

ADVERTISEMENT

Tra i vari focolai recenti di malattie da streptococco di gruppo A c’è stato un focolaio di batteriemia – una grave infezione del flusso sanguigno – a Denver lo scorso anno. Diciannove casi sono stati confermati in un ospedale nei primi otto mesi del 1989, dove solo tre erano stati riportati in tutto il 1987.

Quelle gravi infezioni del flusso sanguigno si verificano in appena quattro o cinque casi per 100.000 americani ogni anno, ha detto Fallis. Di quelle infezioni gravi, solo un paziente su cinque continua a sviluppare una polmonite, come ha fatto Henson.

Henson si era lamentato dei sintomi del raffreddore a un cugino medico il fine settimana prima della sua morte mercoledì. Non ha visto un medico per il trattamento fino a quando non è entrato in un ospedale di New York martedì mattina, dopo aver iniziato ad avere problemi di respirazione.

A quel punto, i medici hanno detto che l’infezione batterica dai suoi polmoni aveva iniziato ad attaccare altri organi e la malattia non poteva più essere controllata con gli antibiotici.

Il tasso di mortalità associato alla batteriemia da streptococco di gruppo A è tra il 20 e il 30 per cento, ha detto Fallis.

Gravi infezioni da streptococco di gruppo A ″generalmente si verificano negli anziani, o in persone con immunità ridotta a causa di una malattia sottostante, come il cancro″, ha detto Fallis.

Prima del recente aumento delle infezioni gravi da streptococco di gruppo A, erano state meno comuni che nelle generazioni precedenti.

Nel corso degli ultimi cinque decenni, il tasso e la gravità erano diminuiti, ha detto Fallis.

Le infezioni sono di solito facilmente trattabili, se prese in tempo; i batteri sono abbastanza sensibili alla penicillina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *