Menu Chiudi

Viral Marketing: What It Is And How To Make It Work for You

Il marketing virale è quando il contenuto di un business cattura l’interesse degli utenti a un livello così alto da essere ampiamente diffuso dal pubblico in generale.

Proprio come i meme o i video a volte decollano e diventano virali, certe campagne pubblicitarie catturano l’interesse del pubblico e si diffondono a macchia d’olio.

Può essere difficile prevedere esattamente cosa catturerà l’attenzione del pubblico, ma ci sono alcuni trucchi che puoi usare per aumentare le tue possibilità.

Ma per le piccole e medie imprese con un numero inferiore di follower, aumentare la loro portata può essere difficile.

Come puoi portare il tuo marchio davanti a tutti i potenziali utenti?

La risposta è il marketing virale.

Che cos’è il marketing virale?

Il marketing virale è quando i contenuti o gli annunci di un’azienda catturano l’interesse degli utenti a un livello così alto da essere diffusi dal pubblico generale, non solo dal target dell’azienda.

Il contenuto si diffonde rapidamente e organicamente quando le persone inviano immagini o video ai loro amici e li condividono sui loro social network.

Anche se le campagne di marketing virale possono iniziare come contenuto pagato, il modo in cui guadagnano trazione è organico, utilizzando video condivisi.

Questo accade tipicamente dopo che il marchio pubblica il video annuncio sul suo canale YouTube o su altri social media. Quando qualcuno vede un annuncio che gli piace, va sul canale del marchio per trovare e condividere il video.

I social media sono il mezzo principale per le campagne virali, ma la diffusione può essere migliorata attraverso le notizie e i siti di media così come le e-mail.

Quindi, quando progettate le vostre campagne, tenete a mente che il contenuto deve essere pubblicato in un formato facilmente condivisibile.

Come può il marketing virale aiutare il vostro business?

Il marketing virale aumenta notevolmente la portata e la consapevolezza del marchio in breve tempo.

Considera la campagna IHOb condotta dal ristorante di pancake IHOP, per esempio.

A soli 10 giorni dall’inizio della campagna, aveva già portato a più di 1,2 milioni di tweet ed era ampiamente discussa su altri social media e piattaforme di notizie.

IHOb viral marketing tweet

IHOP ha iniziato la sua campagna virale con un tweet

Un altro vantaggio è il costo inferiore. La consapevolezza e il clamore aggiunto possono anche aumentare le vendite.

IHOP ha venduto quattro volte più hamburger dopo che la sua campagna IHOb è diventata virale.

È vero che il marketing virale è difficile – non c’è una strategia sicura per garantire il successo della tua campagna.

Il marchio di abbigliamento e costumi da bagno Chubbies ha costruito la sua strategia di marketing intorno a campagne virali, e l’azienda ancora non colpisce un home run con ogni campagna.

Tuttavia, come ha scoperto Chubbies, una delle chiavi per diventare virale è la persistenza.

Continuate a produrre contenuti, e regolatevi man mano, basandovi su ciò che risuona e ciò che è piatto.

5 Esempi di Marketing Virale (+ Suggerimenti da seguire!)

La migliore risorsa per progettare la vostra campagna di marketing virale è guardare i marchi che lo hanno fatto con successo.

Diamo un’occhiata a cinque campagne molto popolari e analizziamo cosa le ha fatte emergere per darvi ispirazione per il vostro marketing.

Campagna Real Beauty: Usa i dati per guidare la tua campagna

Lanciata inizialmente nel 2004, la campagna Real Beauty di Dove è ancora condivisa e discussa più di 15 anni dopo il suo inizio.

L’azienda di skincare ha avuto l’idea per la sua campagna – con donne reali, non modelle – dopo aver commissionato uno studio e scoperto che solo il 2% delle donne si crede bella.

Un punto culminante della campagna è stato il video pubblicitario Real Beauty Sketches, pubblicato nel 2013, che mostra la differenza tra come le donne si vedono e come gli altri le vedono.

Il video è diventato l’annuncio video più visto di sempre dopo solo un mese (114 milioni di visualizzazioni), ed è stato il terzo annuncio più condiviso di tutti i tempi.

Dove Real Beauty Sketches | Sei più bella di quanto pensi (3mins)

Dove’s Viral Marketing Takeaway

Individuare i punti deboli dei clienti.

La ricerca di Dove ha mostrato che la maggior parte delle donne non si vedeva bella, e la campagna è stata progettata per mostrare loro che lo era.

Il risultato è stato una serie di annunci profondamente emotivi che era altamente rilevante per il loro pubblico.

Campagna Sogno Pazzo: Aim to Inspire

Nel 2018, il marchio di abbigliamento atletico Nike ha rilasciato la sua campagna Dream Crazy. Il video pubblicitario presentava i migliori atleti che avevano superato alte probabilità e aspettative della società per realizzare i loro sogni. Tra gli altri, c’era Alicia Woollcott, che era stata sia reginetta del ballo che linebacker.

Lo spot era narrato da Colin Kaepernick, un giocatore della NFL che si è inginocchiato durante l’inno nazionale per protestare contro le ingiustizie razziali. Kaepernick ha detto agli spettatori di non rinunciare mai ai loro sogni, non importa quanto le cose sembrino difficili o chi dice loro di smettere.

La campagna è stata un successo, e Nike ha visto un aumento delle entrate del 10% nel rapporto trimestrale successivo alla sua uscita.

Colin Kaepernick JUST DO IT Nike Commercial 2018 Feat LeBron James Other Athletes

Nike’s Viral Marketing Takeaway

Non avere paura della polarizzazione.

Le azioni di Kaepernick sono state molto divisive all’epoca, e la sua inclusione nello spot ha provocato molti rimproveri.

Ma Kaepernick ha anche illustrato il senso dello spot: fai quello in cui credi, non importa cosa pensano gli altri.

La #IceBucketChallenge: Appello all’azione

Diventare virale è vantaggioso per le organizzazioni non profit come per i marchi tradizionali.

L’Associazione per la sclerosi laterale amiotrofica (ALS) lo ha dimostrato con la sua campagna pubblicitaria Ice Bucket Challenge.

I partecipanti sono stati incoraggiati a filmarsi mentre si versavano acqua ghiacciata sulla testa e sfidare tre persone a fare lo stesso e a fare una donazione.

Come risultato, l’organizzazione non profit ha raccolto 115 milioni di dollari. Oltre 2,5 milioni di persone hanno partecipato solo negli Stati Uniti, tra cui celebrità come Bill Gates e Oprah Winfrey.

ALS ice bucket challenge

ALS Association’s Viral Marketing Takeaway

Incoraggia i contenuti generati dagli utenti (UGC).

L’associazione ALS ha dato alle persone una sfida specifica e divertente da fare e condividere – chiedendo ai partecipanti di taggare altre tre persone – così la campagna si è diffusa naturalmente su internet.

Campagna The Best a Man Can Be: Affronta l’attualità

Il marchio di rasoi e rasature Gillette ha rilasciato una campagna sulla scia del movimento #metoo, che condanna le molestie sessuali e la mascolinità tossica. L’annuncio ha incoraggiato i padri a insegnare ai loro figli in modo diverso da come è stato insegnato ai ragazzi in passato.

Il video è diventato virale quasi immediatamente, raccogliendo più di 4 milioni di visualizzazioni in 48 ore. Oggi il video ha più di 34,5 milioni di visualizzazioni solo su YouTube.

Noi crediamo: The Best Men Can Be | Gillette (Short Film)

Gillette’s Viral Marketing Takeaway

Gillette è intervenuta su un argomento politicamente e socialmente impegnativo e ha reso evidente la sua posizione. L’annuncio affermava direttamente che gli uomini devono insegnare ai giovani ragazzi attraverso l’esempio, affrontando e prevenendo le molestie sessuali e la mascolinità tossica quando la vedono.

#Like a Girl Campaign: Share Ad Statistics

Always si è messa al centro della conversazione sui social media con la campagna Like a Girl. L’annuncio ha esaminato come la visione che le ragazze hanno di se stesse cambia durante la pubertà, e come fare qualcosa “come una ragazza” ha spesso connotazioni negative (e perché questo dovrebbe cambiare).

Il video ha ricevuto più di 90 milioni di visualizzazioni solo tre mesi dopo il suo lancio iniziale. Il seguito del marchio su Twitter è triplicato, e le iscrizioni a YouTube sono cresciute del 4.339%.

Come parte dello sforzo, Always ha riportato le statistiche sul successo della campagna. La ricerca ha mostrato che dopo aver visto il video, il triplo delle ragazze ha avuto associazioni positive con la frase “like a girl” rispetto a prima della visione.

Lo studio di follow-up ha contribuito ad attirare ancora di più l’attenzione sulla campagna – i risultati sono stati citati in molteplici case study e articoli dei media – aumentando ulteriormente la portata del marchio.

Always #LikeAGirl

Always’s Viral Marketing Takeaway

La condivisione delle statistiche della campagna può aiutare a dare al tuo annuncio virale una seconda ondata di attenzione.

Tenete a mente che questo funziona solo se il vostro annuncio è orientato verso una buona causa, come raccogliere fondi per beneficenza o aumentare la consapevolezza di un problema sociale.

Sperimenta la tua strategia di marketing virale

Il marketing virale è imprevedibile.

Non si può sempre dire cosa susciterà interesse, e a volte gli annunci diventano virali per le ragioni sbagliate (come l’annuncio della Pepsi con Kendall Jenner).

Ma con pazienza e un’attenta pianificazione, puoi aumentare le tue possibilità di successo.

Crea campagne pubblicitarie che attingono a emozioni positive e che mirano a ispirare o ad affrontare problemi sociali.

Soprattutto, continua a provare. Pubblica regolarmente annunci e contenuti di alta qualità, e regolati man mano per vedere cosa risuona con il tuo pubblico e con il pubblico in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *